FORGOT YOUR DETAILS?

Guanciali

Guanciali

Relegato spesso al rango di semplice accessorio, il guanciale è al contrario uno degli elementi su cui si concentra la sensazione di piacevole comfort, o di sgradevole disagio, di chi si adagia su un letto.
Un buon guanciale deve potersi adattare al profilo della testa e del collo permettendo un sostegno ottimale alla zona cervicale, in modo che la spina dorsale mantenga la sua naturale curvatura sinusoidale ed i muscoli possano rilassarsi.
Ottimo microclima nella zona cervicale è necessario che il guanciale sia permeabile all’acqua, cioè sia traspirabile, in modo che il vapor acqueo generato durante il sonno venga allontanato. Sicuramente va anche considerato l’aspetto igienico: è consigliato che i guanciali vengano protetti da fodere perfettamente lavabili ad acqua.

Tipi di guanciali

I guanciali possono avere forme tradizionali o ergonomiche. Questi sono stati progettati con la collaborazione di fisioterapisti per favorire una corretta postura e prevenire l’insorgenza di dolori nella zona cervicale. La scorretta posizione della testa durante il sonno può provocare rigidità dei muscoli del collo, con cefalee muscolo tensive al risveglio.
I materiali impiegati sono:
lana, piume, tecnofibre, molle, schiume di lattice e schiume poliuretaniche e semi di grano.guanciali

Lane e piume 

Sono prodotti naturali, possiedono buone caratteristiche di elasticità e traspirabilità e sottoposti a trattamenti antitarme e antiallergie. Il piumino d’oca è molto leggero, soffice, conferisce volume e un eccellente tatto al guanciale

Semi

I guanciali di questo tipo si adattano alla linea della testa fornendo il sostegno necessario per ridurre la pressione sul collo.

Tecnofibre

Le più comuni per i guanciali sono le fibre e le microfibre poliesteri che presentano ottime caratteristiche di anallergicità. Sono elastiche, traspiranti e termoregolanti, conferiscono al guanciale un tatto morbido ed uniforme.

A molle

Sono guanciali composti da piccole molle d’acciaio, ognuna delle quali è singolarmente insacchettata e non a contatto con quelle vicine.interno del guanciale in memory

Lattice. Questa schiuma può essere di lattice naturale, di sintesi o una loro combinazione.
Le superfici di contatto possono essere più strutturate in modo tale da favorire la dispersione dell’umidità.

Poliuretano. Le schiume poliuretaniche e viscoelastiche sono materiali cellulari soffici, elastici, antibatterici e facilmente modellabili. In particolare le schiume in memory foam si modellano sotto l’azione della pressione e del calore del corpo, adattandosi al profilo della zona cervicale e punti di pressione.

 

TOP UA-44804781-1
Open chat