FORGOT YOUR DETAILS?

April May June libreria design metallo

Inserito in Bonaldo, Librerie

April May June libreria design metallo

libreria design metallo April May June

 

April May June libreria design metallo

Un nuovo concetto di oggetto nell’oggetto, un sistema di piani d’appoggio dalla forte personalità. Un design deciso e per un’innovativa modularità. Non solo libreria, ma oggetto che si presta a personali interpretazioni d’utilizzo.
April, May e June (libreria design metallo) possono essere utilizzati abbinati l’uno all’altro oppure usati singolarmente, adattandosi alla perfezione in ogni ambiente della casa. Sia la struttura sia le mensole sono in metallo verniciato opaco in una vasta gamma di colori.

L’azienda internazionale Bonaldo nasce nel 1936 inserendosi saldamente nel settore dell’interior design come uno dei principali protagonisti del made in Italy di qualità.
Trasformando idee rivoluzionarie in oggetti innovativi, la produzione cresce esponenzialmente mantenendo costante la certosina attenzione per i dettagli: i tavoli di Bonaldo così come le sedie e i divani sono frutto del connubio di eccellenza e creatività.
Nel 1936 Giovanni Vittorio Bonaldo inizia l’attività specializzandosi nella lavorazione di metalli utilizzati nel settore dell’arredamento.
Nel 1958 il figlio Albino Bonaldo inizia la produzione artigianale di reti, letti e materassi.
La prima apparizione del marchio Bonaldo al Salone del Mobile di Milano la troviamo nel 1971.
Nell’anno della fondazione di Styling (1980) specializzata in imbottiti trasformabili, l’azienda introduce un nuovo concetto di divano-letto: il divano-lettocome elemento d’arredo e non solo come soluzione di emergenza.
La Fondazione della Bonaldo SpA arriva nel 1981.
Il 1996 troviamo la sedia pieghevole Più, disegnata da Chiaramonte e Marin, vince il Young & Design Award.
Nel 2004 Il divano Pierrot di Glenn Thomas ottiene il Good Design Award del Chicago Athenaeum.
Big Table viene riconosciuto Internazionalmente come prodotto iconico di Bonaldo 6 anni dopo.
Bonaldo inaugura lo showroom aziendale nel 2008 su progetto di Mauro Lipparini, 6000 mq di spazio espositivo per il quale riceve il suo decimo Good Design Award.

Nato a Vicenza nel 1965, comincia la sua attività nel 1990 nel settore del design industriale collaborando al contempo come art director per prestigiose società italiane e straniere nel settore del mobile.
Su richiesta di Assarredo, progetta l’allestimento e l’immagine del padiglione «Italia» al Salone Internazionale del Mobile di Colonia nel 1992 e 1993 e, sempre nel 1992, per il padiglione italiano presso la Fiera «Wohnen & Interieur» di Vienna.
Nel 1993, partecipa all’esposizione «Dirattan» a Milano e nel 1994 all’esposizione «progetti e territori» presso la fiera «Abitare il tempo» a Verona. Alcuni dei suoi prodotti sono stati esposti al MoMA di New York. Negli stessi anni, ottiene i premi «Du Pont» a Colonia, «Young design» a Milano e «Casaidea» a Roma.
Nel 1999, apre lo STUDIO28 GINO CAROLLO con l’obiettivo di creare un team qualificato di supporto alle imprese del settore. Il design del prodotto correlato all’ingegnerizzazione e alla realizzazione di prodotti e prototipi si è rivelato una via di accesso verso risultati concreti pluriennali e verso l’instaurazione di collaborazioni a lungo termine con i clienti. Negli ultimi anni l’attività di design industriale dello STUDIO28 si è ampliata attraverso nuovi settori di competenza tra cui uno sviluppo decisamente particolare nel settore della realizzazione architettonica di spazi espositivi e di showroom.
Oltre a Ligne Roset, lo STUDIO28 GINO CAROLLO collabora anche con Interlübke, Bonaldo, Draenert e Porada.

TOP UA-44804781-1